Contributi per manifestazioni pubbliche di grande interesse turistico

Scadenza: 19 luglio 2018
Pubblicato dall’Assessorato al Turismo regionale il bando per l’erogazione di “Contributi per manifestazioni pubbliche di grande interesse turistico”, afferente alla L.R. 21 aprile 1955 n. 7, art. 1, lett. c).
Il bando finanzia l’organizzazione di manifestazioni di grande rilievo turistico e che pertanto fungano da attrattori turistici, in particolare per i periodi di bassa stagione, che qualifichino le località turistiche tradizionali e/o che delocalizzino i flussi turistici dalle coste alle zone interne. Per i comuni di meno di 5.000 abitanti sono riservati 350.000 Euro.

Nello specifico, il bando finanzia tre tipologie di eventi (per maggiori dettagli si vedano gli allegati alla Delibera G.R. n. 30/34 del 12.6.2018):

  1. Manifestazioni inserite nel CARTELLONE REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE TRIENNALE (Vedi allegato n. 3).
  2. Manifestazioni di grande interesse turistico da inserire nei CARTELLONI TEMATICI DELLE MANIFESTAZIONI 2018 (tematiche: spettacolo e cultura; manifestazioni folkloristiche e tradizionali; turismo enogastronomico; artigianato artistico e tradizionale; turismo religioso; sport) (Vedi allegato n. 2)
  3. Manifestazioni di grande interesse turistico da inserire nel CARTELLONE REGIONALE DELLE MANIFESTAZIONI 2018, organizzate in Comuni con popolazione non superiore ai 5.000 abitanti (Vedi allegato n. 4)

Sono ammessi a beneficiare dei contributi i seguenti soggetti organizzatori non aventi scopo di lucro:

  1. enti pubblici singoli e associati;
  2. organismi privati regolarmente costituiti con atto pubblico o scrittura privata registrata;
  3. comitati organizzativi costituiti in forma scritta anche non pubblica (purché l’atto costitutivo sia registrato, e indichi scopi e organi responsabili);
  4. associazioni sportive dilettantistiche, enti o federazioni sportive.

Le spese ammissibili sono rappresentate:

  • dalle spese dirette , attinenti esclusivamente lo svolgimento della manifestazione;
  • dalle spese generali, imputate a titolo forfettario, di ammontare non superiore al 5% della spesa complessiva.

Le organizzazioni proponenti dovranno garantire un co-finanziamento minimo del 30%.

È inoltre richiesto che almeno il 10% delle spese di progetto sia dedicato alle attività di promozione e comunicazione.

Le istanze per il cartellone annuale riceveranno un punteggio, sino a un massimo di 100 (120 per gli eventi sportivi), sulla base del quale sarà stilata la graduatoria degli idonei. La valutazione si effettuerà tenendo conto di parametri e premialità indicati negli allegati del bando.

Il bando, gli allegati e la relativa modulistica si possono scaricare nella pagina del procedimento.

Scroll Up

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi nella nostra cookie policy. Cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi